La cronologia

La seguente timeline illustra le principali fasi di costruzione e trasformazione delle mura di Sabbioneta dal XVI al XIX secolo, così come queste risultano documentate in base alle informazioni storiche ricostruibili presso la biblioteca dell’Archivio di Stato di Mantova.

Le notizie sugli interventi novecenteschi sono documentate tramite ricerche presso l’Archivio del Comune di Sabbioneta.

1554

1554

Inizio della costruzione, partendo dalle mura del castello preesistente, in direzione di Porta Vittoria.

1559

1559

Bottaccio scrive a Vespasiano:

“Un terzo dell’opera è fatta”

1560

1560

Probabile realizzazione Porta Vittoria.

1562

1562

Ordine di trasferirsi dentro le mura

1563

1563

Nizzolio scrive:

"Attorno al fossato sono luoghi incolti con erbe e cespugli"

1564

1564

La cortina da San Gallo a San Rocco è iniziata e il baluardo di Santa Maria è concluso.

Contratto per la costruzione del baluardo San Giorgio, incaricando muratori di Piacenza.

1568

1568

Sono approntati cinque bastioni.

1578

1578

Ultimazione del sesto bastione (San Francesco).

1578-1579

1578-1579

Si completa la cortina tra il baluardo Sant’Elmo e San Francesco.

1579

1579

Completamento di Porta Imperiale (lapide commemorativa).

1589

1589

De Dondi scrive:

“Il mese di aprile 1589 l’eccellentissimo signor duca fece piantare le pioppe sopra a tutti gli baluardi che sono intorno alla città di Sabbioneta et rimettere dove ne mancavano dietro alle cortine”

1589

1589

Si avviano i lavori per la costruzione della strada coperta.

1590

1590

Si termina la strada coperta.

XVII sec.

XVII sec.

Viene realizzato il rivellino di Porta Vittoria, viene murata Porta Imperiale e viene demolito il relativo ponte.

1703

1703

Gli Austriaci riaprono Porta Imperiale e vendono le proprietà demaniali.

1794

1794

Demolizione del castello.

1914-1919

1914-1919

Progetto di demolizione delle mura.

1921

1921

Demolizione degli spalti tra i baluardi di San Nicola e San Giovanni.

1924

1924

Demolizione degli spalti tra il baluardo di San Francesco e i resti del castello.